Il sito indipendente ha mille accessi al giorno, parla sei lingue
e rivoluziona la pubblicità in internet: inserzioni a 1 euro al giorno


Un caffè al giorno per farsi conoscere, in un anno, dai visitatori della fiera di Rho Pero. In altre parole: al bando il pay per click e la pubblicità a rotazione, che fa perdere potenziali contatti. Avere un posto fisso per tutto l’anno su uno dei crocevia più interessanti tra quelli che si occupano di fiere a Milano costa 365 euro: un caffé al giorno, appunto.
E’ questa l’inusuale strategia di marketing lanciata dal sito www.fierarhopero.com, portale informativo dedicato al Dopo un periodo di rodaggio durato due anni, il portale internet viene rilanciato oggi con la nuova strategia di marketing e con una nuova veste grafica. Incrementate anche le versioni linguistiche: in tutto sei. All’italiano, infatti, si aggiungono l’inglese, il francese, il tedesco, lo spagnolo e il russo.
Lanciato nell’aprile 2006 e oggi forte di oltre mille accessi unici al giorno, con interessanti picchi in occasione delle varie fiere, il portale web è un servizio indipendente a disposizione del turismo business che gravita sul nord ovest della Lombardia. Inoltre, si propone a tutto il popolo della Rete come fonte di informazione sulle manifestazioni fieristiche in programma nei padiglioni di Rho/Pero e come motore di ricerca per i servizi di qualità del territorio e dell’area.
“Dormire”, “Mangiare” e “Milano shopping”, sono infatti i tre canali dedicati all’informazione turistica, che presenteranno un numero massimo di proposte, indicizzabili, a richiesta dell’utente, in base al prezzo, alla categoria, ai servizi offerti, e anche in ragione della distanza dal polo fieristico di Rho Pero. Per gli operatori impegnati nelle varie fiere, invece, è a disposizione il canale “Servizi”, per trovare fornitori e partner, e l’area in home page “Espositori”, per farsi conoscere. Da ultimo, la sezione “Investire”, strettamente collegata all’operazione di Expo 2015 e alle ricadute che tale manifestazione avrà sul territorio attorno al Nuovo Polo Fieristico di Milano situato a Rho/Pero.

Il turismo business
Gli spostamenti di lavoro generano un giro di affari ragguardevole, specialmente attorno ai poli fieristici più importanti. I dati dell’Osservatorio Aica (Associazione italiana catene alberghiere) confermano che proprio il segmento business fa registrare la migliore crescita in termini di tasso di occupazione delle camere (TOC), con Milano al 69,7% (+16%), Torino al 67,5% (+35%) e Bologna al 60% (+18%).